Come accade da alcuni anni a questa parte, nel mese di maggio, il Cinema dei Diritti Umani, vive un appuntamento nazionale di notevole importanza, anticipando i temi del prossimo Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli, con la rassegna di cinema politico e sociale denominata “I GIOVEDI DEL CINEMA DEI DIRITTI UMANI” di Salerno.

Quest’anno le novità dell’appuntamento salernitano sono molteplici. Dalla scelta del luogo in cui incontrare i protagonisti e i testimoni che sarà la Fondazione “Filiberto e Bianca Menna” in via Lungomare Trieste, fino alla collaborazione con il giornalista Edoardo Scotti, già direttore di Repubblica Napoli.

Al solito le associazioni salernitane ART TRE e “Cinema e Diritti” offriranno il loro impegno per i 5 eventi in cui sarà articolata la manifestazione; gli argomenti trattati saranno relativi a lotte e denunce che, nel nostro Paese, assumono particolare significato di attualità. I Giovedì di Salerno sono, in altre parole, una versione più specifica del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli a cui esplicitamente si ispirano e, forse, per questa peculiarità, richiamano un interesse maggiore da parte del pubblico locale.

Le 5 serate tratteranno i seguenti temi:

  • Giovedì 2 Maggio, ore 20.00 – “CAPENA, UNA STORIA BASAGLIANA

Il racconto di una esperienza felice nel recupero del disagio mentale, un Centro Diurno che opera a Capena, alle porte di Roma, che ha restituito alla vita di tutti i giorni un gruppo di persone che possono raccontare come si esce dall’ emarginazione e si riprende la propria identità. Il film scelto è “INSIDE/OUTSIDE” di Roberto Orazi (ITA, 2018, 54 min); il regista sarà presente con una delegazione del centro REVERIE di Capena (RM).

  • Giovedì 9 maggio, ore 20.00 – “IL CONSUMO DI SUOLO, IL FUTURO DELLE CITTA’”
    (PRESSO LA SEDE DELL’ASSOCIAZIONE ART TRE IN VICO SAN BONOSIO, SALERNO)

Land grabbing all’italiana, un vero e proprio suicidio per il Bel Paese che approva piani regolatori e interventi di espansione delle aree cementificate senza considerare l’impatto sulle future generazioni. Ne parliamo con Nicola dall’Olio, dirigente della Regione Emilia, autore di “IL SUOLO MINACCIATO” (ITA, 2010, 55 min) che dieci anni fa ha dato l’allarme nella Pianura Padana, opera premiata a Cinemambiente e a Venezia.

  • Giovedì 16 maggio, ore 20.30 –  “LA SOLIDARIETA’ SOTTO ATTACCO”

Sono di scena gli operatori di EMERGENCY dei presidi di CastelVolturno (CE) e di Ponticelli (NA) che racconteranno il valore della loro presenza alla periferia nord di Napoli, in una delle aree più difficili del nostro Paese, e i giovani dell’EX CANAPIFICIO DI CASERTA che praticano la cooperazione a casa nostra. Ascolteremo inoltre la testimonianza del prof. Fulvio Rino, presidente di BAMBINI SENZA CONFINI ONLUS, che assiste i bambini Saharawi. Servizi e filmati sul tema.

  • Giovedì 23 maggio, ore 20.00 – “STAMPA E RAI: PROVE TECNICHE DI BAVAGLIO”

Stefano Mencherini, giornalista indipendente  e regista RAI, estensore del manifesto di RinasceRai, un’associazione che vuole difendere il diritto all’informazione e salvaguardare l’autonomia della sede RAI di Napoli, ci spiegherà quali sono le minacce all’indipendenza del mestiere di giornalista, con immagini originali.

N.B. Il 30 maggio la manifestazione osserverà un turno di riposo

  • Giovedì 6 giugno, ore 20.00 – “IL VENTO DI RIACE”

Sarà la giornalista e scrittrice valsusina Chiara Sasso, dirigente della Rete dei Comuni Solidali,  a raccontarci come è finita e come continuerà l’utopia di Riace e del suo Sindaco Domenico Lucano, presentando il suo ultimo libro “Riace, una storia italiana”. Racconteremo altre  storie di gente in fuga, fermata sulle isole dell’Egeo; ce le presenterà Enzo Infantino, attivista dei Diritti Umani, calabrese e sostenitore di Riace sin dalla prima ora. Capiremo infine come aiutare la neocostituita Fondazione “E’ stato il vento” perché Riace abbia nuova vita. Buona visione con il mitico “IL VOLO” di Wim Wenders (ITA, 2010, 32 min) dedicato dal maestro tedesco all’italiano più famoso di questi anni, Domenico Lucano.

Il Cinema dei Diritti Umani ci accompagnerà in questa nuova avventura, per dare stimoli e spunti di riflessione a tutti coloro che vorranno ascoltare le sue domande inquietanti. Vi aspettiamo a Salerno, tutti i giovedi di maggio tranne il 30, e giovedi 6 giugno.

Associazione “Cinema e Diritti” e ART TRE.

Scarica locandina VII edizione (14 download)

Scarica descrizione VII edizione (9 download)