CONCORSO CINEMATOGRAFICO

6° FESTIVAL DEL CINEMA DEI DIRITTI UMANI DI NAPOLI
Human Rights Film Network

BANDO DI CONCORSO 2013

Art. 1 – Premessa

La Sesta edizione del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli si svolgerà dal 5 al 13 dicembre 2013 in diversi luoghi dell’area cittadina di Napoli, indicati dalle associazioni che fanno parte della Rete del Festival, anime promotrici di cultura nei quartieri e nei comuni della fascia metropolitana.

Le associazioni partecipanti all’organizzazione del Festival, promosso dall’Associazione Cinema e Diritti, sono indicate al seguente link

Art. 2 – Obiettivi e sezioni del concorso

Il presente bando di concorso è rivolto agli autori di opere audiovisive che descrivono aspetti della realtà attuale, con uno sguardo rivolto alle questioni socio/culturali/economiche/ambientali che la globalizzazione e la crisi dei modelli di sviluppo tradizionali hanno posto in maniera ineludibile, ed anche a tutte le possibili soluzioni, buone pratiche e forme di resistenza al degrado civile che comunità, associazioni e cittadini sperimentano quotidianamente.

Partendo da una declinazione moderna ed attuale dei diritti della persona e dell’individuo, delle tante situazioni di ostacolo e di limite al loro rispetto ed alla loro affermazione, Il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli vuole dare voce e risalto ad opere che prendano ispirazione dalle lotte per la libertà e la democrazia che si combattono in tutto il mondo e dalle resistenze contro i soprusi degli Stati e delle Lobbies, in nome della dignità e dell’eguaglianza di tutti gli uomini, nel rispetto della memoria e delle identità di ogni persona, affinché sia possibile ascoltare le voci dei discriminati, delle vittime e di coloro che sono privati della libertà e delle condizioni di vita minime per essere definite umane.  Il Festival intende, inoltre, rivolgersi a tutti quei film attenti alle problematiche globali e locali di natura sociale, culturale, economica ed ambientale che, in maniera peculiare, si pongano l’obiettivo di restituire frammenti del mondo contemporaneo nell’ottica di promuovere la conoscenza e l’informazione, strumenti indispensabili per la formazione di una coscienza critica soprattutto nelle nuove generazioni.

Il concorso cinematografico del 6° festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli si articola in due sezioni:

A) HUMAN RIGHTS DOC aperta a documentari, della durata minima di 30 minuti, orientati alla ricerca, all’analisi, alla comprensione dei fenomeni e delle situazioni sociali legate alle tematiche dei diritti umani in tutte le loro possibili declinazioni in ogni angolo del mondo.

B) HUMAN RIGHTS SHORT aperta a cortometraggi di durata inferiore a 30 minuti, senza distinzione tra fiction, animazione e documentario, in grado di trattare, con forma e linguaggio peculiari, argomenti e questioni connesse alla sfera dei diritti della persona, in quanto singolo ed in quanto facente parte di una collettività, secondo le linee tematiche indicate in precedenza.

Il concorso selezionerà opere audiovisive con l’obiettivo di:

–          valorizzare e promuovere opere di creazione artistica con ampia valenza sociale ed etica;

–          fornire nuovo impulso alla circuitazione ed alla produzione del cinema documentario campano ed italiano in grado di proporre uno sguardo lucido e attento sull’evoluzione dei fenomeni sociali e sullo stato dei diritti nel terzo millennio, mettendo in rilievo l’adesione a tali tematiche attraverso l’uso di linguaggi e stili cinematografici innovativi e personali;

–          promuovere l’informazione e stimolare il dibattito sui diritti universali e umani;

–          consolidare il partenariato con il Festival DerHumALC di Buenos Aires e comporre una selezione di opere denominata “Ventana sobre Napoles” da presentare nell’edizione 2014 del festival argentino;

–          sostenere la circuitazione delle opere in concorso presso la rete internazionale Human Rights Film Festival Network, che comprende i maggiori festival internazionali di Cinema dei Diritti Umani, tra cui quello di Napoli e la Rete dei Festival del Caffè Sospeso, con lo scopo di diffondere lo scambio, la comunicazione e il dibattito sui diritti umani e la loro tutela attraverso la diffusione di opere audiovisive.

Art. 3 – Iscrizione al concorso

L’iscrizione al bando è gratuita, sono a carico dei mittenti/partecipanti tutte le spese di spedizione. Per accedere alla candidatura è necessario accettare esplicitamente il presente regolamento, compilare e inviare la scheda d’iscrizione allegata (oppure scaricabile dal sito http://www.cinenapolidiritti.it/web/), all’indirizzo email info@cinenapolidiritti.it, unitamente al materiale richiesto.

La stessa scheda di iscrizione, stampata e firmata, deve essere spedita o consegnata a mano, presso l’indirizzo di seguito specificato, unitamente al seguente materiale:

a) due copie dell’opera in formato DVD in italiano o con sottotitoli in italiano;

b) un Cd-Rom che contenga:

– trailer dell’opera (facoltativo e della durata massima di 2 min), scheda tecnica completa, sinossi, con  note di regia e un’opportuna documentazione informativa;

– il curriculum e la filmografia dell’autore/autrice;

– una foto dell’autore e due dell’opera, in formato jpg o png ad alta risoluzione;

c) una dichiarazione scritta di accettazione del regolamento del bando di concorso firmata dall’autore;

d) una dichiarazione scritta e firmata dall’autore che attesti di avere espletato tutte le formalità relative ai diritti di proprietà dell’opera e di disporne;

e) i riferimenti sicuri per contatti postali, e-mail e telefonici dell’autore e/o del responsabile della candidatura.

Il plico deve essere indirizzato o consegnato a mano a:

“FESTIVAL DEL CINEMA DEI DIRITTI UMANI DI NAPOLI“

c/o Associazione Arci Movie – Via A. C. De Meis n. 221 – Cap. 80147 NAPOLI

Sulla busta è obbligatorio indicare la dicitura:

SENZA VALORE COMMERCIALE E PER SOLI FINI CULTURALI

(Per Info e-mail: info@cinenapolidiritti.it – cell. 389.5979732 / 329.4393933)

Art. 4 – Termini, condizioni del concorso e fase di selezione

Alle due sezioni del concorso saranno ammesse le opere di autori regolarmente consegnate e/o spedite (farà fede il timbro postale) ENTRO E NON OLTRE IL 30 SETTEMBRE 2013, prodotte a partire dal 1 gennaio 2012, che trattano aspetti relativi agli argomenti indicati nel riquadro dell’art. 2 “Obiettivi e sezioni del concorso”.

I documentari  ed i cortometraggi saranno visionati e selezionati da una commissione composta da esperti indicati dalle associazioni ed organizzazioni che partecipano alla realizzazione del Festival. Le opere selezionate per il 6° Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli saranno programmate e proiettate, con opportuna pubblicità e promozione, previa preventiva comunicazione agli autori.

Ogni autore/autrice può inviare più lavori ma può partecipare al concorso con una sola opera selezionata.

Non possono partecipare opere prodotte o patrocinate da imprese commerciali che risultano essere, per contenuto, veicolo di pubblicità della stessa.

I risultati della selezione saranno comunicati via mail ai candidati e pubblicati sul sito http://www.cinenapolidiritti.it/web/ entro novembre 2013. Qualora nessuna opera abbia superato i minimi requisiti per l’ammissione, l’organizzazione si riserva di cancellare dal programma del festival la/e sezione/i riguardanti il concorso.

Art. 5 – Esiti del concorso e premi

Le opere ammesse alla selezione ufficiale della sesta edizione del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli, saranno definitivamente valutate da una Giuria composta da 5 membri scelti fra registi, giornalisti, esperti di cinema e personalità del mondo della cultura. La scelta dei membri della Giuria sarà resa pubblica attraverso diversi canali di comunicazione (stampa, media internet, radio…).

La Giuria assegnerà, per ognuna delle due sezioni, un Premio alle opere che saranno ritenute vincitrici.

La Giuria si riserva la facoltà di attribuire una Menzione “Napoli”, ad un’opera che riuscisse a raccontare, con spunti originali, la situazione sociale della Città di Napoli, attraverso personaggi e storie con cui offrire spunti di riflessione per quanto riguarda il rispetto, la tutela, la promozione dei diritti degli individui e della collettività.

Inoltre il Comitato Interno di selezione provvederà all’assegnazione di una Menzione Speciale intitolata alla memoria di Vittorio Arrigoni e Juliano Mer Khamis, all’opera che, con coraggio, passione e indipendenza, porterà alla  luce situazioni  e storie  marginali  capaci di delineare inconsueti spazi di lotta per una moderno attivismo civile, anche attraverso l’utilizzo di modalità comunicative e forme di linguaggio  sperimentali.

Infine sarà formata, in collaborazione con le principali Università degli Studi di Napoli, con alcuni degli Istituti Scolastici Secondari di Secondo Grado di Napoli e con una rappresentanza di studenti francesi, una giuria di giovani studenti (Giuria Giovani) con il compito di assegnare una Menzione Giovani ad un’opera fra quelle in concorso nelle due sezioni ufficiali.

Ai film vincitori delle due sezioni ufficiali “Human Rights Doc” e “Human Rights Short”, l’associazione “Cinema e Diritti” offrirà un contributo di 750 euro, da fruire in forma di biglietto aereo, per consentire la partecipazione al Festival del Cinema dei Diritti Umani di Buenos Aires del 2014. Il premio non sarà convertibile in denaro e sarà corrisposto a presentazione dei relativi titoli di viaggio. I premi non sono cumulabili per uno stesso autore. Qualora gli autori fossero molteplici, il premio sarà da intendersi attribuito all’opera e quindi non replicabile per ogni autore.

Le opere vincitrici saranno iscritte di diritto alla selezione del prossimo Festival del Cinema dei Diritti Umani di Buenos Aires, organizzato dall’Instituto Multimedia DerHumALC, il quale autonomamente valuterà se accettare tali opere in concorso ufficiale. In ogni caso il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli avrà, come ogni anno, uno spazio ufficiale fuori concorso all’interno Festival di Buenos Aires denominato “VENTANA SOBRE NAPOLES”, nel quale presentare le opere vincitrici ed, eventualmente, altre che saranno ritenute in linea con le tematiche e gli argomenti del Festival di Buenos Aires.

Sarà cura dell’organizzazione del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli contattare gli autori vincitori per il disbrigo delle pratiche necessarie ad effettuare l’iscrizione al Festival DerHumALC di Buenos Aires e per l’invio della lista dei dialoghi in italiano.

Ai film che, invece, riceveranno la Menzione Speciale Arrigoni-Mer Khamis, la Menzione Giovani e l’eventuale Menzione Napoli, sarà offerta la diffusione e la circuitazione nella rete dello Human Rights Film Network e nella rete dei Festival del Caffè Sospeso, previa presentazione da parte degli autori di idonee copie provviste di sottotitoli in inglese.

Art. 6 – Clausole

Gli autori ed i produttori autorizzano implicitamente, all’atto dell’iscrizione, l’uso e la diffusione di 90 secondi della propria opera per la promozione del Festival. L’ammissione al festival implica la cessione, senza controparte, dei diritti di riproduzione di fotografia o di estratti del film per una durata massima di 3 minuti, destinati alla promozione del festival presso stampa, televisione, Web.

Le copie DVD inviate per la selezione non saranno restituite e resteranno a disposizione della videoteca di “Cinema e Diritti” e per l’utilizzo a fini educativi e promozionali (comunque consentiti dalla legge e subordinati al parere degli autori/produttori/distributori).

Con l’iscrizione al Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli ogni singolo autore, produttore o distributore, risponderà del contenuto delle opere inviate, dichiarando di aver assolto tutti i diritti d’autore verso terzi e concederà esplicita autorizzazione all’uso di esse.

Il sottoscrittore si fa carico della veridicità dei dati contenuti che, in caso di selezione, verranno utilizzati nei materiali di promozione e comunicazione del Festival (catalogo, sito internet, comunicazioni alla stampa, etc.)

Il presente regolamento è parte integrante della scheda di iscrizione e viene sottoscritto unitamente ad essa.

In caso di controversie è competente il Tribunale di Napoli.

I dati personali verranno trattati secondo quanto previsto dalla legge 31/12/1996 n° 675 e successive modificazioni ed integrazioni.

Bando e scheda di adesione (244 download)

English version available here (243 download)